[Solira] il fuoco sotto la cenere

f.occhipinti a gmail.com f.occhipinti a gmail.com
Gio 26 Mar 2009 17:02:21 CET


On Wed, Mar 25, 2009 at 12:45:05PM +0100, Mario wrote:
> > ma in ogni
> > caso fuori da facebook perderemo comunque qualcosa, mentre fuori da
> > gmail posso farmi un mio server di posta, volendo. 
> 
> Ma che diamine mi star˛ mai perdendo?! :|
> 

Non capisci... non me ne frega niente di facebook. Anche fuori da
openclipart perdo comunque qualcosa, sia anche i 4 commenti che mi
hanno scritto, i collegamenti con altri 3 artisti, ed il mio
"punteggio del cavolo" sul sito.
E` un problema di portabilita` dei dati personali, collegato ai
network web; e` un problema architetturale legato al fatto di usare un
browser stupido per interagire con un'interfaccia limitata (quella
web) a dati remoti, invece di usare le librerie grafiche del mio
sistema per collegare i miei dati condivisi da un client.
E` un problema che ad esempio non esiste col fantastico calendario di
Solira, che purtroppo non mi serve a nulla essendo lontano, ma che dal
punto di vista della portabilita` e` il non plus ultra!

> >> Una fetta della tua libertÓ la perdi ma penso che tra questi servizi
> >> quello che fa la differenza (e che ti rende un minimo di libertÓ) Ŕ
> >> l'utilizzo di protocolli standard pubblici per accedere comunque ai tuoi
> >> dati (LDAP, IMAP, CALDAV,....).
> > 
> > Esatto, questo e` tecnicamente rilevante! Se capiamo questa dimensione
> > del problema, probabilmente facciamo un passo avanti.  
> 
> Ecco.
> 
> > Voglio fare
> > provocatoriamente una domanda: un servizio web completamente
> > trasparente relativamente ai protocolli (tipo un gmail che usi sempre
> > dal client e non ti infastidisce mai con pubblicita`); puo`
> > sopravvivere senza sovvenzioni pubbliche e senza lucrare vendendo i
> > dati degli utenti?
> 
> Probabilmente no.

Quindi non ci saranno mai servizi web realmente "user friendly"?
Cercheranno sempre di lucrarci? Quindi certi servizi dovrebbero essere
sovvenzionati pubblicamente come la posta? Oppure dovremmo pagare il
collegamento a certi server? (come nel data storage remoto)
Lasciate perdere che Gmail per ora funziona... Le speculazioni
finanziarie lasciano spazio ad aziende impossibili.


Maggiori informazioni sulla lista Solira